Previsioni meteo a cura di

16 Giu. 2021 | 12:36
Meteo: TEMPERATURE, tra poco ONDATA di CALDO ECCEZIONALE, batteremo i valori del 2003! Città più ROVENTI e DURATA

Arriva un CALDO ECCEZIONALE con punte oltre i 40°C

Arriva un CALDO ECCEZIONALE con punte oltre i 40°C
Nei prossimi giorni le temperature sono destinate ad aumentare sensibilmente e un'ondata di caldo eccezionale si prepara ad avvolgere l'Italia e porterà, a cavallo del fine settimana a battere dei record, superando addirittura il super calore della famigerata estate del 2003, ovviamente non a livello generale (questo lo scopriremo solamente nei mesi a venire), ma di sicuro per ciò che riguarda la metà di giugno: tra domenica e lunedì raggiungeremo picchi di 40°C su alcuni angoli del Paese.

La prevista invasione dell'alta pressione africana verso il Bel Paese sembra ormai cosa fatta. Già da alcuni giorni un vasto nucleo anticiclonico a matrice sub-tropicale spinge verso il mare nostrum e nonostante qualche ostinato disturbo a spasso per la Penisola, il quadro meteo-climatico sta comunque assumendo connotati via via sempre più di stampo estivo.
Anzi, nei prossimi giorni l'alta pressione africana troverà ulteriore forza per estendere la sua bollente egemonia: ci attendiamo infatti la prima severa calura della stagione.
Prepariamoci dunque a sudare, non solo di giorno, ma pure la notte, visto che le temperature saliranno di parecchi gradi sopra la media del periodo, sia nei valori massimi, sia in quelli minimi, fino a raggiungere punte eccezionali per la stagione. Per l'inizio della seconda metà di giugno, salire oltre i 40°C è sicuramente un evento sicuramente ragguardevole.

Vediamo meglio nel dettaglio come evolverà la situazione termica, quali saranno le città più roventi e quanto potrà durare questa ondata di forte calore.
Fino a venerdì 18 saremo solo all'inizio della prevista escalation dei termometri. Assisteremo ad un graduale aumento delle colonnine di mercurio, senza però che si raggiungano ancora estremi fortemente anomali per la stagione. In sostanza, nonostante la tendenza sarà quella di salire già sopra la media climatologica, non si registreranno valori così inusuali per il periodo.

Le cose invece si faranno ben più serie a cavallo del weekend. In questo frangente un deciso contributo di aria davvero rovente in risalita direttamente dal cuore del Sahara, farà letteralmente schizzare verso l'alto la colonnina di mercurio, soprattutto sulla Sardegna dove nelle aree più interne si potranno toccare picchi addirittura prossimi ai 41/42°C.
Ma il caldo intenso si farà sentire pure sul resto del Paese in particolare nella seconda parte del weekend. Punte di 39/40°C sono attese sulla Sicilia interna e in Puglia sul foggiano. Picchi di 37/38°C sono attesi su alcuni tratti della Val Padana come in Emilia in particolare nelle città di Bologna e Ferrara e nelle aree più interne della Toscana in primis a Firenze. Da segnalare che si tratta di valori più elevati rispetto a quelli raggiunti nello stesso periodo del 2003.
Temperature di tutto rispetto anche altrove, dove i 32/33°C saranno comunque all'ordine del giorno.

Quanto durerà questa fiammata africana? Solo con l'inizio della prossima settimana l'atmosfera potrebbe farsi meno bollente al Nord Italia, per effetto di un moderato cedimento dell'anticiclone proprio nella sua parte più settentrionale. Continuerà tuttavia a fare molto caldo al Sud e su gran parte del Centro, con l'anticiclone assolutamente deciso a fermarsi per lungo tempo.




Torna alla home notizie